Quanto è importante il magnesio nelle piante?

Quanto è importante il magnesio nelle piante?

Il ruolo più importante del magnesio è l’atomo centrale nella molecola della clorofilla.
La clorofilla è il pigmento che conferisce alle piante il loro colore verde ed esegue il processo di fotosintesi. Aiuta anche l’attivazione di molti enzimi vegetali necessari per la crescita e contribuisce alla sintesi proteica. 

La pianta assorbe il magnesio in forma di ioni Mg + 2, essendo questa la formulazione di magnesio normalmente presente nella maggior parte dei suoli. Pertanto, l’assorbimento di questo nutriente sarà determinato dalla forma disponibile di questo elemento nel substrato per le piante.

Che cos’è il magnesio?

È un elemento chimico che funge da nutriente secondario che deve essere, come detto, presente in tutte le fasi della vita della nostra pianta e abbondantemente, ma ovviamente, deve restare sotto controllo.

Il magnesio è l’atomo centrale nella clorofilla ed è essenziale per la pianta, perché consente di assorbire correttamente la luce solare. La pianta assorbe il magnesio a seconda del substrato che si trova nel terreno, quindi è molto importante il perfetto equilibrio. I problemi più comuni che si riscontrano in una pianta sono la mancanza e, in misura minore, l’eccesso di Magnesio.

Carenza ed eccesso di magnesio nelle piante.

È importante trovare un equilibrio tra il magnesio disponibile e quello non disponibile nel terreno. Il magnesio non disponibile non è ancora stato trasformato dalla vita microbica, quindi le piante non possono assorbirloÈ importante conoscere la quantità di magnesio disponibile per la pianta (che è molto difficile da conoscere senza analizzare il substrato). Quindi, come procedere quando si cresce nel suolo / idroelettrico per tenere sotto controllo i livelli di magnesio nel substrato?

Essendo un minerale, possiamo fornire le nostre piante utilizzando un mono-nutriente in forma Mg + 2 o altri prodotti ad alto contenuto di Mg, quindi otteniamo un assorbimento diretto dalle radici senza dover aspettare che la vita microbica lo trasformi in elementi assimilabili per la pianta.

Carenza di magnesio

Come facciamo a sapere se la nostra pianta soffre di carenza di magnesio? Visivamente le foglie più vecchie hanno una sorta di punti gialli tra nervi e punte. Un fenomeno chiamato clorosi che man mano che avanza, passerà sulle foglie più giovani.

A questo punto sarà possibile vedere la comparsa di macchie marroni sui nervi, sulle punte e sui margini delle foglie della pianta. Le punte che subiscono questo fenomeno si rannicchiano e alla fine muoiono.

Questo indebolisce la pianta e, quindi, l’assorbimento di nutrienti e magnesio, in particolare, diventa molto più complicato e non intervenendo nel tempo, l’intera pianta diventa marrone e muore.

Alcuni consigli su come rilevare rapidamente una carenza di Mg nelle piante.

  • È difficile da rilevare nelle prime fasi.
  • I primi segni sono mostrati nelle foglie più vecchie o inferiori della pianta.
  • Le punte delle foglie diventano marroni e si arricciano verso l’alto.
  • Le macchie marroni aumentano in numero e dimensioni, avanzando dalla parte inferiore alla cima della pianta
  • Anche le foglie più giovani, situate nella parte superiore della pianta, sono colpite, mostrando macchie marroni e possibile scolorimento delle vene
  • La carenza può essere preceduta da un accumulo di altri nutrienti come calcio, idrogeno e potassio
  • È possibile applicare solfato di magnesio per via fogliare per un migliore assorbimento (2% di Mg con un livello di PH di 7,1)
  • Le temperature non dovrebbero essere inferiori a 18 ° C durante il periodo notturno e 24 ° C durante il giorno
  • Regola il valore di PH del substrato su 6.5 (suolo) e 5.5 (coltura idroponica)

Come rilevare rapidamente un eccesso di magnesio.

  • La sua rilevazione è difficile poiché avere eccessi di magnesio è raro fintanto che utilizziamo substrati adatti alla coltivazione.
  • Gli ioni di magnesio entrano in conflitto con gli ioni calcio, causando il blocco di Ca (cercare i sintomi delle carenze di calcio)
  • Se c’è un eccesso di Mg, dovresti lavare le radici con una quantità d’acqua tripla rispetto alla capacità della pentola. Successivamente, innaffia le tue piante con un fertilizzante equilibrato

Le principali cause per la carenza di magnesio

  • Non usare abbastanza magnesio durante la crescita o non usarne affatto.
  • L’irrigazione eccessiva può rimuovere importanti quantità di magnesio.
  • Terreno a basso PH (controlla i valori di PH del terreno).
  • Quando cresce in idroponica e cocco, il magnesio è essenziale. Si suggerisce di fornire calcio e magnesio alle piante.